Libri e novità letterarie
Contattaci - libri@oggiblog.it




​​​

Ninni Fiore è il nuovo libro del giornalista Attilio L.Vinci

 Ninni Fiore è il nuovo libro del giornalista Attilio L. Vinci. Una biografia dedicata al cardiologo Innocenzo Fiore, detto Ninni, scomparso prematuramente undici anni fa, voluta dagli amici del Movimento Cristiano Lavoratori, del quale il dott. Fiore è stato dirigente nazionale. Cardiologo bravo e stimato, uomo di animo nobile e molto disponibile, essendosi parecchio dedicato anche al volontariato, al sociale, alla politica, allo sport e alla cultura, ha avuto intitolate diverse realizzazioni, quali Il Centro di riabilitazione per bambini e ragazzi autistici Ninni Fiore, a Craiova, in Romania; il reparto di cardiologia (che ha voluto e istituito) all’Ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo (TP) dove prestava la sua opera di medico; l’Auditorium comunale di Castelvetrano (TP) città che l’ha adottato poco dopo la nascita. Della città dei principi, dell’ulivo, dell’olio e del pane nero, Castelvetrano, è stato anche vice sindaco, assessore municipale e per oltre dodici anni, dal 1980 al 1982, consigliere comunale-capo gruppo. Nel 1996, candidato all’Assemblea Regionale Siciliana è stato il primo dei non eletti della sua lista. “Scrivere la biografia del dott. Fiore è stata un’ esperienza molto gratificante – dice l’autore – perché nelle ricerche e nella raccolta di testimonianze ho scoperto tante cose interessanti che riporto testualmente nel libro. Ciò che mi ha colpito di più concerne soprattutto “la grande forza di volontà” del personaggio, che riusciva a fare bene tante cose. Virtù testimoniata dai tanti testimoni che ho intervistato, appartenenti a ceti sociali  e a settori diversi, a realtà territoriali distanti, a formazioni politiche anche opposte, che hanno testimoniato anche la sua correttezza nell’esercizio del ruolo politico. Un evidente esempio del suo carisma è dato dal fatto che ancora oggi tanti suoi amici continuano i progetti nel sociale, l’impegno in politica, il servizio nelle strutture sanitarie, rifacendosi agli insegnamenti di Ninni Fiore. Il dott. Gianni Pompeo, sindaco pro tempore, quando Fiore ne fu il vice, nella testimonianza resa, mi ha parlato della rivoluzione culturale e dell’esempio di buona politica che ha lasciato: ”Prima di noi c’era un comitato d’affari all’ufficio tecnico comunale, che, per rilasciare le licenze in tempi ragionevoli pretendeva soldi (la tangente). Con Ninni Fiore, ed io l’ho messo lì per questo – ha sottolineato nella sua dichiarazione l’ex sindaco - il comitato d’affari è stato messo fuori: tutti quelli che avevano le carte in regola ottenevano la giusta certificazione nei tempi necessari, senza dare nulla, com’è sancito dalla legge”. Questo libro di Vinci, presentato in anteprima a Roma, nel contesto del Consiglio Generale del Movimento Cristiano Lavoratori, e che sarà presentato ufficialmente sabato 5 ottobre nella splendida cornice del Teatro Selinus, a Castelvetrano, è il nono nel carnet dell’esperienza letteraria del giornalista. La quarta biografia dopo quelle dedicate a Marco De Bartoli e a Carlo Nicolosi Asmundo, per la collana I SEMI, Veronelli Editore e Vito Bocina, dalla vigna all’arte mobiliera.



Stampa questo articolo

Rispondi