Libri e novità letterarie
Contattaci - libri@oggiblog.it




​​​

” La regina Vittoria ” di Lytton Strachey

 

 

Il regno di Vittoria coincise con il massimo splendore dell Impero britannico, gli anni della Rivoluzione Industriale e della Grande Esposizione. Un’epoca attraversata da profondi cambiamenti, ma al tempo stesso segnata dal ritorno di una morale rigida, di cui la famiglia reale inglese era l’esempio e l’emblema. In questo libro Lytton Strachey ricostruisce la vita della sovrana, dagli entusiasmi e turbamenti dell’adolescenza, alle tenerezze della vita coniugale, al dolore sordo della vedovanza. Senza sentimentalismi, ma con garbata ironia, l’autore descrive le virtù e le debolezze di una donna. Intorno alla regina ruotano i protagonisti della politica della nazione: l’amato principe Alberto, William Gladstone, Benjamin Disraeli, Henry John Palmerston e John Russell. Scritto nel 1921, La regina Vittoria ha segnato una svolta nel genere biografico ed è valso a Strachey il premio letterario James Tait Black Memorial. Questo libro ha contribuito a definire nell’immaginario popolare la figura di Vittoria, regina che occupò “un posto distinto e memorabile” nel cuore dei suoi sudditi.

Editore : Castelvecchi ( Collana Ritratti ) – Pubblicazione : 2014 – Prezzo : Euro 15,91

 



Stampa questo articolo

Rispondi