Libri e novità letterarie
Contattaci - libri@oggiblog.it




​​​

Julija Tymošenko – La conquista dell’Ucraina”, di Ulderico Rinaldini (Sandro Teti Editore), con l’introduzione di Alessandro Politi.

Vittima di un complotto internazionale ordito per il predominio del gas o parte integrante di un sistema i cui ingranaggi si muovono “raso il precipizio”? Il caso Julia Tymoshenkovisto attraverso le lenti della sua trasformazione di immagine: prima minuta, avvenente e inquieta, di origini ebraico-armene e dai capelli corvini; poi gli studi alla soglia dei trent’anni, gli affari, la politica e quell’acconciatura tradizionale senza precedenti. Questo libro­-inchiesta intende rompere uno schema fin qui utilizzato dalla grande stampa internazionale, dipingendo la Tymošenko nelle sue diverse fasi in virtù di fonti attendibili, rigorosamente citate, e corredato da alcune interviste realizzate a Kiev nell’estate del 2013 dall’editore Sandro Teti, un passato professionale in loco, avendo lavorato a lungo in gioventù in Unione Sovietica, nella redazione italiana dell’agenzia di stampa Novosti. Documenti originali e interviste inedite raccolte nel volume compongono l’immagine di un personaggio controverso, una donna minuta ma infaticabile, dotata di rara intelligenza e di un carisma quasi ipnotico, che le hanno consentito, assieme alle immense ricchezze accumulate con il gas russo, di emergere nella maschilista, rude e violenta società dell’Ucraina postsovietica.



Stampa questo articolo

Rispondi