Libri e novità letterarie
Contattaci - libri@oggiblog.it




​​​

J.K. Rowling, da Harry Potter al “Richiamo del cuculo”, dalla magia fantasy ai gialli ( tratto da www.inmondadori.it )

Qualche anno fa, prima che il mercato dell’editoria fosse travolto dal fenomeno delle Sfumature, lo studioso americano James Chapman fece una ricerca su quali fossero i libri più letti nell’ultimo mezzo secolo. Al primo posto c’era la Bibbia, al secondo il libretto rosso di Mao, lettura pressoché obbligata per miliardi di cinesi. Al terzo posto, la serie di Harry Potter.
Non entriamo nel merito dell’attendibilità statistica della ricerca di Chapman (calcolare il numero esatto di libri venduti non è semplice come si crede, specie su scala mondiale). Teniamo anche conto che quella ricerca risale a un periodo precedente al boom delle Cinquanta sfumature. Tuttavia quella classifica (che trovate qui) metteva in luce ancora una volta il clamoroso successo di J. K. Rowling, la scrittrice inglese che grazie alle avventure del maghetto di Hogwarts aveva raggiunto e superato la vetta da almeno 400 milioni (!!!) di copie.  Con Harry Potter e i doni della morte (2007) miss Rowling ha concluso almeno per adesso il ciclo fantasy per dedicarsi ad altri tipi di narrativa. Nel 2012 è uscito il suo primo romanzo pensato esclusivamente per il pubblico adulto, Il seggio vacante.  Nell’aprile 2013, nascondendosi dietro lo pseudonimo di tale Robert Galbraith, J. K. ha pubblicato The Cuckoo’s Calling. Il libro riceveva buona critica ma vendeva assai poco, soprattutto rispetto agli standard stellari della signora.
Sinché, nel mese di luglio, una giornalista del quotidiano britannico Sunday Times ha svelato al mondo che la vera autrice di Cuckoo’s Calling è proprio lei, J. K. Rowling. La quale confermava: “Ho sempre amato la lettura narrativa poliziesca. La maggior parte delle storie di Harry Potter in un certo senso sono romanzi gialli (…) con lo pseudonimo, desideravo tornare all’inizio di una carriera, a lavorare senza clamore e aspettativa e ricevere un feedback sincero e crudo: è stata una bella esperienza, vorrei solo che fosse durata di più”.  In pochi giorni le vendite sono salite del +4000%. Cuckoo’s Calling non è ancora disponibile in lingua italiana. La versione in inglese è invece pronta, sia in formato cartaceo sia come ebook. Quella “del cuculo” è probabilmente una nuova serie, e il libro sarà comunque firmato come Robert Galbraith.



Stampa questo articolo

Rispondi