Libri e novità letterarie
Contattaci - libri@oggiblog.it




​​​

Inaugurata sabato 26 aprile la quinta edizione della Festa del Libro Ebraico di Ferrara in svolgimento fino al 1° maggio

L’ebraismo, nelle sue diverse sfaccettature, torna protagonista a Ferrara con la Festa del Libro ebraico in Italia (26 aprile – 1 maggio). Si è aperta ieri, in un Chiostro di San Paolo gremito di persone, la quinta edizione della rassegna che attraverso letteratura, arte, musica apre al pubblico spaccati dell’immenso e plurimillenario patrimonio della cultura e tradizione ebraica. “Queste giornate sono il simbolo del diritto ad esprimere il proprio pensiero, le proprie tradizioni, i valori contenuti nella nostra costituzione repubblicana”, ha ricordato nell’arco della serata di inaugurazione il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Renzo Gattegna. “Una scommessa vinta di cui non posso che essere orgoglioso”, ha sottolineato Riccardo Calimani, presidente della Fondazione Museo nazionale dell’ebraismo italiano (Meis), ente organizzatore della Festa. Al loro fianco, ad aprire la settimana della Festa (inaugurata con la Notte bianca ebraica), il rabbino capo della comunità ebraica di Ferrara, rav Luciano Caro, l’assessore alla cultura della regione Emilia Romagna Massimo Mezzetti, il sindaco e l’assessore all’urbanistica del comune di Ferrara, Tiziano Tagliani e Roberta Fusari, e in rappresentanza dell’Università di Ferrara, la professoressa Giuditta Brunelli. Da scommessa, la Festa del libro ebraico è ormai un appuntamento tradizionale per la città, che ogni anno partecipa numerosa a eventi e iniziative. Un sostegno cittadino di cui Calimani ha voluto sottolineare il valore fondamentale, ringraziando i ferraresi per il loro coinvolgimento alla Festa ma anche per il supporto alla realizzazione del Meis. E a settembre, lungo le vie della città estense, l’ebraismo tornerà protagonista perché, come ha annunciato il presidente UCEI Gattegna, sarà Ferrara la città capofila per l’Italia della prossima Giornata Europea della Cultura Ebraica. Il 14 settembre in 30 paesi europei centinaia di comunità apriranno le proprie porte per raccontare il rapporto tra donne ed ebraismo, tema scelto per quest’anno.



Stampa questo articolo

Rispondi