Libri e novità letterarie
Contattaci - libri@oggiblog.it




​​​

Il Premio Internazionale Nonino : dalla fisica alla poesia,all’eccellenza della cucina italiana

C’è una famiglia di imprenditori in Italia che dal 1897 ,cioè oltre 115 anni, produce grappa,che in buona parte esporta in tutto il mondo,ma che da 38 anni “produce” anche cultura. Infatti,questo è l’unico caso di un Premio letterario ,non solo finanziato,ma anche organizzato dalla stessa famiglia. Parliamo dei Nonino,friulani di Ronchi di Percoto (Udine). E il Premio,giunto quest’anno alla trentottesima edizione ,continua a godere di una prestigiosa giuria internazionale,presieduta da V.S. Naipaul ,premio Nobel per la letteratura 2001, e composta ,fra gli altri, dal poeta siriano Adonis,John Banville,Peter Brook, Emmanuel Le Roy Ladurie,James Lovelock,Claudio Magris,Edgard Morin ed Ermanno Olmi. Sabato ,nello scenario dell’antica distilleria, saranno consegnati i premi 2013 agli scienziati Fabiola Gianotti e Peter Higgs (del Cern di Ginevra), a Jorie Graham (premio internazionale) per la raccolta di poesie “L’angelo custode della piccola utopia” (Mondadori), a Michael Pollan ( Premio Risit  d’Aur 2013), per il libro ”Il dilemma dell’onnivoro”  (Adelphi) e i premi speciali “Risit d’Aur” a Annie Feolde, Gualtiero Marchesi ed Ezio Santin. Un ventaglio di nomi prestigiosi,come è nella tradizione del Premio. Il riconoscimento  sicuramente più atteso è quello attribuito a Fabiola Gianotti,una ricercatrice rigorosa che nei laboratori di Ginevra,il 4 luglio 2012,ha annunciato l’esistenza del “bosone di Higgs”: un successo che gli scienziati inseguivano da molti anni e che è destinato a cambiare profondamente la storia della fisica. Non certo meno importante l’altro riconoscimento, a Peter Higgs,che aveva intuito sin dagli ’60 l’esistenza di una particella elementare,un “bosone” che porterà il suo nome. Premiata la scienza,ma anche la poesia: quella alta dell’americana Jorie Graham .Le sue raccolte sono state pubblicate da piccole case editrici,ma ora la Mondadori ha garantito le prossime edizioni. L’autrice è vincitrice del Premio Pulitzer e vive trala Francia e gli Stati Uniti, dove insegna alla Harvard  University. Magris ha scritto di lei: “La sua lirica cattura una totalità mossa,spezzata,mutevole,imprevedibile,multipla e simultanea che il suo verso epicamente lungo e digressivo o concentrato ed essenziale come quello di un haiku coglie con bruciante verità. La sua totalità comprende l’individuo- i suoi sentimenti,passioni,smarrimenti- ma anche la specie e l’incertezza radicale del suo,del nostro futuro”. Michael Pollan è considerato un “filosofo del cibo”.Il neo premio Nonino descrive nel suo libro quattro modi con cui le società umane si procurano il cibo: il sistema industriale,la grande operazione organica,la fattoria locale autosufficiente e il cacciatore raccoglitore. L’autore analizza ciascuno di questi processi,criticandone ogni aspetto negativo. Il “New York Times” ha definito il “Dilemma dell’onnivoro”uno dei cinque migliori saggi dell’anno. Infine, il premio speciale “Nonino Risit d’Aur” , assegnato a tre maestri dell’arte culinaria  italiana. Infatti,Annie Fèolde,Gualtiero Marchesi ed Ezio Santin sono tre grandi chef che hanno fatto conoscere l’eccellenza della cucina italiana nel mondo. Ora il Nobel Nonino conferma la fama conquistata sul campo da questi autorevoli “creativi”della nostra enogastronomia.

                                                                Aldo Forbice



Stampa questo articolo

Rispondi